News Updates :

LE MILLE E UNA NOTTE

domenica 29 gennaio 2012

Opera: Le mille e una notte
Protagonisti: Shahrazad ( figlia del vizir del re), Shahrayar (re di Persia)

È forse l'opera più nota della letteratura araba. Su un antico fondo indo-persiano, di cui fa parte la storia-cornice, si son mano a mano aggiunte altre storie, di fantasia o a sfondo storico, relative alla Bagdàd abbaside e all'Egitto, specie mamelucco, con elementi giudaici, bizantini, mesopotamici, ecc. Successivamente ancora furono introdotte grosse storie dapprima indipendenti quali i cicli dei due Sindbad e Ali Baba. Nel secolo XV sec. si ritiene sia stata messa per iscritto la redazione definitiva che conosciamo, diffusasi gradualmente in Europa tra il XVIII e il XIX sec.

La storia-cornice, da cui si dipartono e si svolgono gli altri racconti, spesso inserendosi come scatole cinesi gli uni negli altri, ci presenta  il re di Persia Shahriàr, che dopo aver scoperto i tradimenti della moglie, della cognata e di altre presunte fedeli spose, messi in atto coll'impiego di inganni inverosimili, si convince dell'inevitabile malafede delle donne e decide di sposare ogni giorno una ragazza per metterla a morte il mattino seguente. A por termine alla tragica sequenza si offre la figlia del vizir, Shahrazàd che, sposa al re, riesce a fargli rinviare la propria esecuzione interrompendo sul far del giorno un racconto di cui l'incuriosito sovrano vuol udir la conclusione. La saggia ragazza agisce in tal modo per mille e una notti collegando tra loro storie sempre nuove. Divenuta nel frattempo madre di tre figli, il re, ormai affezionato e convinto della sua onestà, le concede alfine la grazia tenendola con sé. Fra i racconti di Shahrazàd citeremo quelli appartenenti al fondo indo-iranico quali: Il mercante e il genio, Il pescatore e il genio, Il re Yunàn e il savio Ruyàn, Il gobbo, Ardashìr e Hayàt al-Nufùs. Al gruppo iracheno appartengono le storie del califfo Harùn ar-Rashìd col suo vizir Giaafar il Barmecide, la guardia e giustiziere Masrùr e il poeta di corte Abu Nuwàs, tutti personaggi storici. Infine il gruppo più numeroso delle novelle cosiddette egiziane a cui appartengono le realistiche avventure di Shams ed-Din e Nur ed-Din, di Abu Qir e Abu Sir, dei due Abdallàh di terra e di mare, di Ali Zaybaq e Dalila, ecc. Vi sono poi i romanzi e i cicli di racconti in origine indipendenti quali il lungo Omar al-Numàn e i suoi figli che ci riporta alle guerre tra Musulmani, Bizantini e Crociati; i cicli dei due Sindbad, l'uno marinaio, l'altro saggio vizir; la storia di Ali Baba e quella di Aladino e la sua lampada. 
Share this Article on :
Ads arab tek

© Copyright Universtudy 2010 -2011 | Design by Herdiansyah Hamzah | Published by Borneo Templates | Powered by Blogger.com.