News Updates :

FILIPPO TOMMASO MARINETTI (1876-1944), Biografia

venerdì 28 febbraio 2014

La vita. Filippo Tommaso Marinetti nasce ad Alessandria d’Egitto nel 1876. Studia a Parigi, dove frequenta le avanguardie artistiche, e pubblica le prime opere in francese. Nel 1905 si trasferisce a Milano. Nel 1909 pubblica a Parigi su un quotidiano di grande diffusione come “Le Figaro” il Manifesto del Futurismo. Negli anni successivi si dedica alla diffusione delle teorie futuristiche. Nel 1911 è tra i sostenitori della conquista della Libia. Nel 1913 partecipa ed assiste agli scontri tra turchi e bulgari che culminano nell'assedio di Adrianopoli. Partecipa come volontario alla prima guerra mondiale. Nel dopoguerra si dedica all'attività politica fondando il Partito politico futurista, che presto confluisce nel Partito fascista. Da questo momento inizia la fase calante di Marinetti e del movimento, poiché, quando il Fascismo conquista il potere (1922), essi diventano un elemento di disturbo nell'opera di normalizzazione intrapreso dal regime. Nel 1929 viene nominato da Mussolini accademico d’Italia. L’adesione al regime lo fa partire volontario per la Russia e a schierarsi a favore della Repubblica di Salò. Muore nel 1944. 

Le opere. Marinetti scrive:
  •  il romanzo Mafarka le futuriste (Mafarka il futurista, 1909),
  •  la tragedia  Le roi Bombace (Il re Baldoria, 1909),
  •  il Manifesto del Futurismo (1909),
  •  poi Zang Tumb Tumb (1913), una delle sue opere sperimentali più famose, che parla dell’assedio di Adrianopoli,
  •  l’Alcova d’acciaio (1921), che racconta la sua esperienza di guerra combattuta sulle auto blinde. 

Share this Article on :
Ads arab tek

© Copyright Universtudy 2010 -2011 | Design by Herdiansyah Hamzah | Published by Borneo Templates | Powered by Blogger.com.