News Updates :

L’ADOLESCENZA

venerdì 16 maggio 2014

Temi

Nuovi legami sociali: genitori, gruppo pari, coppia sentimentale,insegnanti (collegamento alle riflessioni in aula sul film)

2.Transizione adolescenziale: aspetti distinitvi e compiti di sviluppo (Havighurst)

3. Identità adolescenziale: teoria di Erikson

4.Sviluppo cognitivo: pensiero operatorio formale (prospettiva piagetiana) e sviluppo morale dell’adolescente



1. Nuovi legami sociali: genitori, grande gruppo(compagnia), coppia sentimentale, insegnanti (collegamento alle riflessioni in aula sul film)
Genitori: emancipazione da essi per una maggiore autonomia e indipendenza (dinamiche di individuazione e separazione)
debutto sociale”
Appartenenza ad una compagnia: riorganizzazione del sistema di sè. Gruppo come punto di riferimento nella costruzione dell’identità
Coppia sentimentale: capacità di stabilire relazioni più mature con coetanei dell’altro sesso →bisogni affettivi, bisogni maturativi, bisogni sessuali,bisogni di proiettarsi nel futuro
Insegnanti: funzione educativa e formativa complessa. Considerare il coflitto tra dipendenza e autonomia dell’adolescente , proponendosi come interlocutori validi, andando oltre lo “statuto di studente” e considerando l’alunno in quanto persona.
Adolescenza : periodo di transizione tra l’infanzia e la vita adulta
Attualmente in termini cronologici l’inizio dell’adolescenza è collocato tra i 10 e 12 anni nelle femmine, tra gli 11 e i 13 anni per i maschi, mentre la conclusione coincide per entrambi con i 18 anni.


L’adolescenza è una fase caratterizzata da grandi cambiamenti che attraversano l’esistenza
In ambito psicologico Hall (1904) → padre della ricerca scientifica sull’adolescenza.


Studi di impostazione psicanalitica trasformazioni fisiche e biologiche come conseguenza di turbamenti emotivi → punto di avvio del passaggio dal mondo del bambino a quello dell’adulto.


TRE ASPETTI DISTINTIVI TRANSIZIONE ADOLESCENZIALE
1’ Distinzione: diversità processi fisici e psicologici caratterizzanti la pubertà e l’adolescenza
Pubertà: passaggio condizione fisiologica del bambino a condizione fisiologica dell’adulto
Adolescenza: passaggio status sociale del bambino a quella dell’adulto
LA PUBERTA’: cambiamenti rapidi del corpo, nei maschi e nelle femmine
aumento altezza e peso
maturazione caratteri sessuali
Evoluzione sessuale
Maschi : testicoli, pene, pelosità pubica, pelosità ascellare, barba e baffi, voce
Femmine : seno, bacino, apparato genitale, pelosità pubica, pelosità ascellare, primo ciclo mestruale (menarca)
Reazione psicologica ai cambiamenti fisici:
Scuotono la fiducia dell’individuo (adolescente) circa il suo mondo e la stabiltà del mondo in generale
Sono motivo di orgoglio per la percezione di distanza dal mondo infantile verso quello adulto


Effetti sviluppo sessuale precoce e ritardato:


Off time hypothesis: pubertà che insorge in un periodo che si discosta dalla media dei coetanei è un FATTORE DI RISCHIO
Anticipo nelle ragazze

1.Problemi di internalizzazione: sintomi depressivi, disagi nella percezione dell’immagine corporea, disturbi alimentari e nell’autostima
2.Problemi di esternalizzazione: comportamenti devianti e antisociali
Analoghe reazioni negative possono derivare dal fenomeno opposto di una insorgenza della puberta’ ritardata.
Anche nei maschi , sebbene in modo meno marcato si possono rilevare reazioni di analoga insicurezza e disagio (dovuti ad anticipi o ritardi insorgenza puberale).
MENTALIZZAZIONE DEL CORPO: riflessione sul corpo (paure che rimandano alla complessità del rapporto mente-corpo).
Presenza di lievi difetti fisici può diventare fonte INGIUSTIFICATA di preoccupazione

Dismorfofobia: paura di avere qualcosa di anomalo nel proprio aspetto a cui si associa il pensiero doloroso di apparire brutti agli occhi degli altri.
La crisi adolescenziale nella prospettiva psicoanalitica.
Adolescenza come fase turbolenta e di forte crisi di identità. Si privilegiano le dinamiche intrapsichiche ed istintuali piu’ che le differenze sociologiche e culturali.
Genitalità (abbandono pulsioni pregenitali e zone erogene paziali, a favore delle pulsioni di tipo genitale) come traguardo dello sviluppo psicosessuale. (S.Freud,1905)
Scoperta di nuove esperienze sentimentali che daranno origine a relazioni affettive intime e profonde
Ricorso a meccanismi di difesa (A.Freud):
ascetismo: rinuncia ad ogni piacere dei sensi per dedicarsi ai piu’ alti ideali religiosi e morali , a prezzo di una negazione completa dei desideri sessuali. Diffidenza verso tutte le spinte istintuali, anche quelle vitali ad alimentarsi


intellettualizzazione: dagli oggetti di amore e di odio alle discussioni intellettuali. Controllo del conflitto psichico, legame al contenuto ideativo.

Conflitto intrapsichico dell’adolescente forma il carattere.


2’Distinzione: esistenza di differenze fisiche e psicologiche tra ragazzi che si trovano nelle preadolescenza (tra 11 e 14 anni), e quelli che si trovano nella fase dell’adolescenza vera e propria (tra 15 e 18 anni).
Preadolescenza: problemi nuovi, diversi da quelli tipici dell’infanzia (problemi crescita fisica, identita’ corporea, definizione sessuale)
Adolescenza: progressiva riorganizzazione dovuta alla maturazione di capacità di analisi, di introspezione, definizione della propria identità, dei valori e delle scelte
 
3’Distinzione: adolescenza rappresentata diversamente a seconda della cultura e dell’appartenenza sociale→carattere “relativo” e non universale della transizione adolescenziale.
Influenza cultura
M.Mead (1934) →“L’adolescente in una società primitiva”: studi antropologici sulle problematiche adolescenziali nell’isola di Samoa.

Sconvolgimenti adolescenziali come prodotto culturale
Influenza societa’
Hollingshead (1949)→rapporto organizzazione sociale, gruppi di appartenenza e classi sociali→definizione dei ruoli, richieste normative proprie dei comportamenti adolescenziali.

Il modo attraverso cui si manifesta la transizione adolescenziale risente dell’influenza del contesto familiare, sociale e culturale.

Adolescenza e compiti di sviluppo
Aspetto che accomuna gli studi sull’adolescenza è quello relativo ai compiti di sviluppo.
COMPITI DI SVILUPPO (Havighurst, 1952): compiti la cui soluzione fornisce un patrimonio di risorse utili ad affrontare gli ostacoli successivi che l’adolescente progressivamente incontra in questa fase della vita.
Instaurare relazioni nuove con coetanei di entrambi i sessi .
Acquisire un ruolo sociale femminile o maschile .
Accettare il proprio corpo e usarlo in modo efficace.
Conseguire indipendenza emotiva dai genitori e da altri adulti .
Raggiungere la sicurezza di indipendenza economica.
Orientarsi verso, e prepararsi per una occupazione o professione.
Prepararsi al matrimonio e alla vita familiare.
Sviluppare competenze intellettuali e conoscenze necessarie per la competenza civile.
Desiderare e acquisire un comportamento socialmente responsabile.
Acquisire un sistema di valori e una coscienza etica come guida al proprio comportamento.












Share this Article on :
Ads arab tek

© Copyright Universtudy 2010 -2011 | Design by Herdiansyah Hamzah | Published by Borneo Templates | Powered by Blogger.com.