News Updates :

Cos'è il problema maggiore della traduzione?

giovedì 26 giugno 2014

Il problema maggiore della traduzione non è la libertà del testo, ma la libertà del traduttore, per questo la traduzione può essere considerata un " fatto morale" . Con queste parole più volte pronunciate, ma mai scritte, ho pure inteso dire che l'atto traduttivo necessita come quello artistico della massima libertà. Se il pittore conosce bene le teorie del colore e le opere di quelli che lo hanno preceduto, di fronte al proprio cavalletto dovrà separarsi dai vincoli del suo sapere, così il traduttore dovrà conoscere bene le lingue, la scienza del tradurre ma nel momento di ricreare un testo non dovrà essere considerato dalla sua erudizione. Entrambi hanno in comune la scienza. Entrambi devono avere in comune la libertà. Entrambi sono soggetti al ritmo.
Perché la traduzione è un "fatto morale"?, un "fatto morale" non è credibile un valido risultato senza questa forte condizione di spirito che trascina con sé un'infinita successione di altre qualità. E con onestà intellettuale si potrà dire che molta traduttologia è fine a se stessa, utile per mordersi la coda, è insomma talvolta un intrattenimento divertente.

G.A.Bertozzi
Share this Article on :
Ads arab tek

© Copyright Universtudy 2010 -2011 | Design by Herdiansyah Hamzah | Published by Borneo Templates | Powered by Blogger.com.