News Updates :

Evoluzione del tema “Movimento” nella storia dell’arte:

giovedì 19 giugno 2014

Prima fase - esempio della “predella” (vedi immagine seguente): la progressione del tempo è data attraverso una successione di immagini lette da sinistra a destra e inserite in spazi singoli (prima scena, seconda scena, terza scena…).


Seconda fase - ciò che precedentemente era una serie di immagini isolate si trasforma in una sequenza resa attraverso la terza dimensione (profondità) che permette di inserire in una stessa immagine più scene (prospettiva di tempo). In questa fase la progressione di tempo è data attraverso il rimpicciolire o ingrandire le figure umane seguendo la linea prospettica. Perciò spazio e tempo sono inseparabili.
Terza faseprospettiva arbitraria di Picasso costituita da simultaneità.
La simultaneità cubista diventa istantaneità nel futurismo, intesa come impatto immediato.

*ciò che differenzia impressionismo, cubismo e futurismo è la concezione del movimento:
Nell’impressionismo come nel futurismo l’attenzione è rivolta allo studio di elementi già di per se dinamici (es: la luce,  ballerine, la folla).

Nel cubismo la dinamicità non esiste perchè i soggetti rappresentati nelle opere sono elementi statici (bottiglie, violino ecc…) ma l’idea del movimento è data dai molteplici punti di vista colti simultaneamente.
Share this Article on :
Ads arab tek

© Copyright Universtudy 2010 -2011 | Design by Herdiansyah Hamzah | Published by Borneo Templates | Powered by Blogger.com.